Logo Arte In Transito
Attivi dal 1995, lavorano prevalentemente con i nuovi media (videoarte, musica elettronica, videoinstallazioni, installazioni e ambienti multimediali). La loro ricerca si rivolge all'indagine di temi che pongono in rapporto arte e scienza: il corpo umano nella sua totalità(mentale-immateriale/corporeo-biologico molecolare), la percezione umana e lo spazio-tempo, la memoria.
La prima importante retrospettiva dedicata alla loro opera si è inaugurata di recente presso la GAM di Gallarate ("Visibile invisibile. Bianco-Valente. Opere video e ambienti 1995-2008", a cura di Emma Zanella e Vittoria Broggini). Tra le mostre personali più recenti si segnalano: "Entità risonante", a cura di Valentina Tanni, Fondazione Pastificio Cerere, Roma, "Bianco-Valente" (con Mass), a cura di Susanna Bianchini, Artprojx Space, Londra, la mostra presso la Galleria Alfonso Artiaco di Napoli (2008) e "Alfabeto Esteso", presso la Galleria d'Arte Contemporanea di Mestre (2008). Si ricordano inoltre: "Tempo universale", galleria Enrico Fornello, Prato, 2007; "Mindscapes", Factory 798, Pechino, 2007; "Adaptive", VM21 Arte contemporanea, Roma, 2005; le personali del 2002 e 2003 presso la galleria Alfonso Artiaco, Napoli. Tra le partecipazioni a fiere e rassegne internazionali: FIAC, Parigi, 2000, Artissima Torino, 2003. Installazioni permanenti: Metropolitana di Napoli, Stazione Rione Alto; Palazzo delle Papesse, Centro per l'Arte Contemporanea, Siena. Tra le mostre collettive si segnalano: "De Gustibus", a cura di Achille Bonito Oliva, Palazzo delle Papesse, Siena, 2002; "The giving person", PAN, Napoli, 2005; Biennale di Venezia, 48. Festival di musica contemporanea, 2004; "Le Opere e i Giorni", a cura di Achille Bonito Oliva, Certosa di Padula, 2004, "Vesuvius", a cura di Gigiotto Del Vecchio, Pechino, 2006.
Ministero per i Beni e le Attività Culturali Regione Basilicata Associazione Basilicata 1977