Logo Arte In Transito

Verrà inaugurato giovedì 18 giugno 2009 nella Stazione FAL Potenza Città alle ore 19,00 Il treno botanico. Un paesaggio itinerante. Si tratta di un vero e proprio trenino delle FAL (Ferrovie Appulo Lucane) che sarà godibile quale giardino pensile ricco di fiori, arbusti, colori e profumi. L'installazione è frutto del workshop con i Topotek 1, nell'ambito delle attività di Arte in Transito. Paesaggi urbani e arte contemporanea, ideato e curato dall'Associazione Basilicata 1799.

Tre giorni intensi in cui più di 20 giovani creativi, con la guida e le provocazioni di Martin Rein-Cano, leader di Topotek 1, si sono confrontati sui  temi più urgenti ed attuali dell'architettura e dell'arte,  sulle contraddizioni della città contemporanea. Su come sia possibile riqualificare e rivitalizzare gli spazi pubblici, i giardini, i parchi, i luoghi abbandonati, quelli più difficili delle città odierna.

L'approccio dei Topotek 1 è estremamente nuovo. In primo luogo, l'atteggiamento mentale e progettuale racchiudibile nella formula dell'"as found", che consiste nel confrontarsi con quello che esiste, qui e ora, riconoscendone l'essenza ed esplorandone radicalmente le potenzialità.
"Uno sguardo - ha affermato Martin Rein-Cano - nuovo su ciò che è consueto, un atteggiamento aperto verso l'idea che oggetti totalmente prosaici possano vivificare la nostra creatività".

"Il gruppo di giovani ha partecipato con passione e il Treno Botanico è un dono simbolico a questa città - ha affermato Francesco Scaringi, di Basilicata 1799. Sporcandosi con la terra e lavorando con semplici attrezzi i giovani hanno realizzato un'installazione che suggestiona la nostra percezione e fantasia. Il giardino mobile con i suoi profumi e colori segnalerà inediti paesaggi della città di Potenza (sarà in sosta in altre stazioncine),  per mettere in relazione persone, luoghi reali e immaginari,  per un viaggio ideale verso il futuro".

"Come ha detto Massimo Cacciari, nell'incontro avuto qui a Potenza - ha ricordato Giuseppe Biscaglia, coordinatore delle attività - oggi si deve cercare di comprendere come dare risposta a questa doppia esigenza dell'uomo moderno: la mobilità e, nello stesso tempo, la ricerca di una sicura dimora".
L'inaugurazione sarà immersa in atmosfere musicali, ambientate da Luigi Catalani di Tragitti Sonori.

 

Ministero per i Beni e le Attività Culturali Regione Basilicata Associazione Basilicata 1977